BANDO AAL: "Soluzioni digitali per l'invecchiamento attivo"

(2111_BFAL)

BANDO AAL: “Soluzioni digitali per l’invecchiamento attivo”

Descrizione e obiettivi del bando

AAL (Active and Assisted Living Programme) è un programma europeo che supporta lo sviluppo di prodotti e servizi che migliorano in generale la vita delle persone e, in particolare, quella delle persone anziane e di chi si prende cura di esse.

Le organizzazioni e le imprese possono aderire al bando per sviluppare in partenariato soluzioni/servizi/prodotti che migliorino la qualità della vita delle persone anziane.

AAL vuole intervenire su 3 ambiti:

  • la qualità di vita degli anziani, attraverso un approccio inclusivo alla cura e alla salute (anche mediante l’educazione digitale degli anziani);
  • la sostenibilità dei sistemi sanitari e assistenziali, attraverso lo stimolo e il potenziamento dell’innovazione nel campo dell’invecchiamento attivo;
  • una solida base industriale europea e internazionale, attraverso lo sviluppo dei mercati.

Chi può partecipare

La presentazione di una proposta può avvenire solo in partenariato. Ogni consorzio deve essere composto da almeno 3 e massimo 10 partner internazionali provenienti da almeno 3 Paesi diversi, e deve includere almeno un partner commerciale, almeno una PMI (che può anche essere il partner commerciale), un partner che sia anche utente finale.

Le entità considerate utenti finali (suddivise in primarie, secondarie e terziarie) sono: organizzazioni che rappresentano anziani (ad esempio organizzazioni / cooperative di alto livello), organizzazioni di assistenza, organizzazioni del settore pubblico e del governo locale, sistemi di sicurezza sociale, compagnie assicurative, società immobiliari ecc.

Entità del contributo

Per i progetti collaborativi ampi, il finanziamento massimo è di 2.500.000 €, per i progetti collaborativi piccoli 300.000 €.

I progetti a cui viene assegnato il finanziamento, vengono co-finanziati dalla Commissione Europea e dalle Agenzie Nazionali di finanziamento. 

Progetti finanziabili

Le aree di applicazione del bando sono 8, e permettono ampio margine di manovra ai consorzi:

  • salute e cura;
  • casa e vita privata;
  • cultura e tempo libero;
  • vitalità e abilità (barriere fisiche, mentali e sociali);
  • trasporti e mobilità;
  • lavoro e formazione;
  • sicurezza;
  • informazione e comunicazione.

Il bando finanzia 2 tipi di progetti con scopi diversi:

  • Progetti collaborativi ampi, che mirano a sviluppare soluzioni tecnologiche innovative all’interno dei servizi per garantire il concetto di “benessere positivo” degli anziani; supportare la sanità pubblica e i sistemi di cura, contribuendo alla creazione o al rafforzamento di ecosistemi per il benessere degli anziani e promuovendo l’alfabetizzazione digitale degli stessi.
    Questi progetti possono durare dai 12 ai 30 mesi, il leader deve essere un partner commerciale; si deve prevedere un time-to-market di massimo 2 anni dalla fine del progetto e il coinvolgimento degli utenti finali nello sviluppo delle soluzioni.
  • Progetti collaborativi piccoli, che mirano a esplorare nuove idee, collaborazioni, approcci nella progettazione degli strumenti di supporto agli anziani; fornire prove di concept per l’ulteriore sviluppo di soluzioni ICT innovative; valutare il potenziale di business disponibile o nuovi prodotti/servizi AAL. Questi progetti possono durare dai 6 ai 9 mesi.

Quando partecipare e come

E’ possibile inviare le proposte di progetto entro il 25 maggio 2021 alle ore 17.00.

E’ vivamente consigliato che i candidati si registrino sul sito di AAL entro la fine del mese di marzo 2021.

Per altre informazioni contattaci

Privacy

Share This