CCIAA Brescia: “Formazione e aggiornamento professionale”

(gent-2007)

CCIAA Brescia: “Formazione e aggiornamento professionale”

Descrizione e Obiettivi

La Camera di Commercio di Brescia stanzia un fondo di € 700.000 per sostenere le PMI bresciane nella partecipazione, nel territorio italiano, a corsi e a seminari, realizzati nel 2020 e riconosciuti, patrocinati o finanziati da: 

  • Stato italiano, Unione Europea, Regioni italiane, altri Enti pubblici italiani o Enti privati italiani a partecipazione pubblica; 
  • Camera di Commercio di Brescia o Sistema Camerale Italiano; 
  • Università italiane; 
  • Organizzazioni di categoria italiane, Consorzi italiani, Cooperative e gruppi associati italiani, strettamente collegati alle Associazioni di categoria italiane mediante apposito provvedimento, e in possesso di apposito decreto autorizzativo, o di accredito regionale, o di specifico provvedimento di Pubblica Amministrazione. 

Spese ammissibili

Sono finanziabili gli investimenti relativi alle spese sostenute, con data di inizio non antecedente al 2 gennaio 2020 e non posteriore al 31 dicembre 2020, riguardanti la formazione e l’aggiornamento professionale, esclusivamente attinenti all’attività e all’oggetto sociale dell’impresa (con esonero dei corsi di formazione obbligatoria organizzati dalle imprese per conformarsi alla normativa nazionale obbligatoria in materia di formazione), conseguite da: 

  • titolare dell’azienda; 
  • legale rappresentante; 
  • amministratore; 
  • socio lavorante d’impresa artigiana (ad esclusione del socio finanziatore); 
  • dirigenti d’azienda; 
  • quadri; 
  • dipendenti;  
  • collaboratori familiari aziendali. 

mediante la partecipazione, sul territorio italiano, a corsi e a seminari, che devono essere – con apposito provvedimento – autorizzati, organizzati, riconosciuti, patrocinati o finanziati da:  

  • Stato italiano, Unione Europea, Regioni italiane, altri Enti pubblici italiani o Enti privati italiani a partecipazione pubblica; 
  • Camera di Commercio di Brescia o Sistema Camerale Italiano; 
  • Università italiane; 
  • Organizzazioni di categoria italiane, Consorzi italiani, Cooperative e gruppi associati italiani, strettamente collegati alle Associazioni di categoria italiane mediante apposito provvedimento, e in possesso di apposito decreto autorizzativo, o di accredito regionale, o di specifico provvedimento di Pubblica Amministrazione. 

Entità del contributo

Il contributo concedibile è pari alla misura del 50% del costo sostenuto (al netto di I.V.A.), fino ad un massimo di euro 5.000,00. 

La spesa minima ammissibile è deuro 700,00.  

I contributi sono concessi per finanziare gli investimenti, realizzati e pagati interamente nel periodo dal 02/01/2020 al 31/12/2020 e finalizzati a sostenere i corsi di formazione professionale svolti nel territorio italiano, esclusivamente attinenti all’attività e all’oggetto sociale dell’impresa, e con esonero dei corsi di formazione obbligatoria. 

Quando partecipare
E’ possibile presentare domanda da martedì 9 febbraio 2021 a martedì 16 febbraio 2021.  

Chi può partecipare

I soggetti ammessi al contributo sono le MPMI operanti in tutti i settori economici e aventi almeno un’unità locale operativa in provincia di Bresciacon i seguenti limiti dimensionali: 

  • numero di dipendenti non superiore a 200, per le imprese industriali, e per le cooperative sociali O.N.L.U.S. attive nel settore servizi (di cui alla legge della Regione Lombardia n. 21/2003), con fatturato annuale non superiore ad EURO 40 milioni; 
  • piccole e medie imprese commerciali, turistiche, agricole, con numero dipendenti non superiore a 40; 
  • imprese in possesso di qualifica artigiana, ove previsto, con un fatturato annuale non superiore ad EURO 7 milioni;  

 

Per altre informazioni contattaci

Privacy

Share This