Bando per l’adozione di piani aziendali di Smart Working 

Descrizione e Obiettivi

Il bando è finalizzato alla promozione nelle imprese lombarde dello smart working, un modello organizzativo che consente una maggiore flessibilità per quanto riguarda il luogo e i tempi di lavoro.

Chi può partecipare

I soggetti ammessi al contributo sono:

  • Imprese, iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di competenza;
  • Soggetti in possesso di partita IVA.

Inoltre, questi soggetti devono:

  • avere un numero di dipendenti almeno pari a 3;
  • non essere già in possesso di un piano di smart working e del relativo accordo aziendale;
  • risultare in regola rispetto alla verifica della regolarità contributiva

La partecipazione al bando è stata estesa anche ai datori di lavoro che hanno introdotto il lavoro agile per i propri dipendenti nel periodo dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, a partire dal 25 febbraio 2020 per la durata dello stato di emergenza.

Spese ammissibili

Le spese ammissibili potranno fare riferimento a due attività (azioni):

  • azione A: per l’adozione del piano di Smart Working;
  • azione B: per l’attuazione del piano di Smart Working.

Le spese ammissibili per le due categorie sono le seguenti:

  • Spese per azione A:
    • Attività preliminari all’adozione del piano di smart working;
    • Attività di formazione rivolta al management e agli smart worker;
    • Avvio e monitoraggio di un progetto pilota.
  • Spese per azione B:
    • Acquisto di strumentazione tecnologica funzionale all’attuazione del piano (hardware e software).

Entità del contributo

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto, sotto forma di voucher aziendale, il cui importo varia in relazione al numero di dipendenti impiegati in sedi operative/unità produttive attive e localizzate in Regione Lombardia. L’importo indicato è un massimale, perciò nel caso in cui le spese rendicontate fossero inferiori, Regione Lombardia rimborserà quanto effettivamente speso.

  • Da 3 a 10 dipendenti: Voucher da 7.500€ (5.000€ per adozione del piano e 2.500€ per attuazione del piano);
  • Da 11 a 20 dipendenti: Voucher da 10.500€ (7.000€ per adozione del piano e 3.500€ per attuazione del piano);
  • Da 21 a 30 dipendenti: Voucher da 15.000€ (10.000€ per adozione del piano e 5.000€ per attuazione del piano);
  • Oltre i 30 dipendenti: Voucher da 22.500€ (15.000€ per adozione del piano e 7.500€ per attuazione del piano).

Quando partecipare

E’ possibile presentare domanda a partire dal 16 dicembre 2020.

 

Share This